top of page

Fotografia di viaggio, tecniche e attrezzatura

"Il miglior consiglio che ti possa dare è quello di comprarti una fotocamera".


Da quando l'ho sentita, questa frase mi è rimasta impressa nella mente. Me la disse un giorno una persona che, tra lavoro e passione, aveva sempre viaggiato tanto.


Ho sempre avuto un debole per la fotografia: quando da bambino andavo in gita con la scuola, puntualmente chiedevo a mia mamma di comprarmi una macchinetta fotografica usa e getta. Se la gita era particolarmente bella, mi azzardavo a chiederne addirittura due; non sempre, però, venivo accontentato.


Ricordo distintamente quando per vedere le proprie foto bisognava andare a farle sviluppare. Ci si fermava al negozio di fotografia al centro commerciale e, mentre si aspettava quell'eterna "mezz'oretta" si andava a far la spesa. Trenta lunghissimi minuti di ansia, passati chiedendomi quali foto sarebbero uscite bene e quali meno bene. Il fatidico momento della verità si divideva tra una gioia immensa, impaziente di mostrate le foto venute bene agli amici, e la profonda tristezza per quelle foto bruciate di cui mai avrei saputo il soggetto; di momenti talmente degni di essere ricordati da avervi dedicato un ponderato, speciale e preziosissimo scatto dei 24 contenuti in un rullino.


Ricordo bene anche la mia prima macchina fotografica, regalatami nel 2008. Era una Nikon compatta, senza impostazioni manuali, con flash integrato che ovviamente partiva nei momenti meno opportuni. Ma, paragonata a una macchinetta usa e getta da massimo 24 scatti, questa macchina digitale, il cui unico limite era la batteria, mi sembrava un lusso sfrenato. Dopo un lungo periodo di inattività, ho iniziato a dedicarmi più seriamente alla fotografia solo nel 2018, quando ho acquistato la mia prima reflex. Non soddisfatto dei miei scatti, ho seguito diversi corsi e workshop di fotografia: mi ero reso conto che ai miei occhi la fotografia è un modo per sconfiggere il tempo e immortalare i ricordi, e volevo essere in grado di farlo al meglio delle mie possibilità.


In questo articolo vi spiegherò i vari tipi di macchine fotografiche, action cam e droni in modo che possiate scegliere il support migliore per immortalare al meglio i vostri viaggi ed esperienze. Ho aggiunto anche un piccolo bonus dove vi spiegherò brevemente delle tecniche carine per creare contenuti unici e particolari.



 Tipologie di Macchine Fotografiche


  • Reflex: La reflex è la classica macchina fotografica, dove quella che una volta era la pellicola è oggi sostituita da un sensore digitale. Nella reflex, la luce entra attraverso un obiettivo intercambiabile: vedrete la composizione attraverso uno specchio che si alzerà al momento dello scatto, lasciando l'immagine impressa sul sensore. Solitamente le reflex sono le macchine fotografiche più complete e si dividono in APS-C e Full-Frame. La differenza principale è che le fotocamere Full-Frame hanno un sensore fisicamente più grande e permettono quindi una qualità dell'immagine superiore, che torna utile per esempio in caso si voglia stampare un fotoquadro; per via del sentore più grande, però, le full-frame tendono ad essere abbastanza pesanti. Le APS-C, invece, hanno un sensore più piccolo e pesano quindi di meno, e producono immagini di qualità buona ma sicuramente inferiore a una full-frame.

reflex fotografia di viaggio


  • Mirrorless: Come dice il nome stesso, le mirrorless sono "l'evoluzione" delle fotocamere reflex e sono prive di specchio interno. Sono disponibili sia fotocamere in versione APS-C che Full-Frame. In genere, le mirrorless sono tecnologicamente più avanzate, hanno obiettivi intercambiabili e permettono di vedere attraverso il mirino come uscirà la fotografia con le impostazioni selezionate, cosa non possibile con le reflex. Le fotocamere mirrorless, inoltre, si prestano particolarmente bene anche alla creazione di video, a differenza delle reflex che non sono forse così duttili.

mirrorless fotografia di viaggio


  • Compatte: Le fotocamere compatte sono, come dice il nome stesso, studiate per essere trasportate con facilità. L'obiettivo delle compatte non è intercambiabile, ma la lunghezza focale è di solito variabile, permettendo quindi uno zoom vario per coprire diversi scenari. Essendo delle "piccole mirrorless", il loro sensore d'immagine è solitamente più piccolo anche delle APS-C, a volte la dimensione è di 1"(2,54 cm di diametro) o inferiore. Questo fattore è sinonimo che avremo una buona qualità di immagine ma con la giusta luce, potremmo trovare difficoltà invece in ambienti scarsamente illuminati o nella fotografia notturna.

compatta fotografia di viaggio


  • Bridge: Sono la via di mezzo tra le compatte e le mirrorless. Sono più leggere e compatte rispetto alle reflex e mirrorless, ma possono offrire molte funzionalità e qualità rispetto alle compatte. Come nelle compatte, anche le bridge non hanno la possibilità di avere l'obiettivo intercambiabile.



  • Action Camera: Le action camera come GoPro sono perfette per catturare immagini e video in movimento durante le attività all'aperto. Sono piccole, leggere e resistenti agli urti, perfette per l'escursionismo e le attività sportive. Attenzione però a non pretendere troppo da queste camere. Personalmente la mia ultima action camera l'ho acquistata nel 2019 e da allora non ho più sentito l'esigenza di dovermi aggiornare. Non per una mancanza di utilizzo ma perchè non c'è stata un'evoluzione tecnologica che giustificasse il costo dell'upgrade. Infatti le action camera in generale, essendo molto compatte, tendono ad avere un sensore d'immagine piccolo. Alcune case continuano si ad aumentare i Mega Pixel, ma lasciando lo stesso sensore protremmo non avere grandi risultati a livello qualitativo, inoltre sono molti i casi riportati di autospegnimento della camera per surriscaldamento a causa del lavoro intenso del processore interno. Insomma, con una action camera pioggia, vento e (a volte) freddo non saranno un problema, ma l'utilizzo per il "vlog" o come camera principale potrebbe non essere appropriato.

action cam fotografia di viaggio


  • Droni: I droni offrono una prospettiva unica dall'alto e possono catturare immagini mozzafiato dei paesaggi circostanti. Tuttavia, è importante rispettare le regole e le normative locali sull'uso dei droni durante le escursioni dato che, anche se sono comodamente acquistabili nei negozi di elettronica o su internet, a livello legale sono a tutti gli effetti degli aeromobili. In ambito fotografico i droni sono quasi un mondo a sè, se non abbiamo intenzione di toccare cifre che superano tranquillamente i 2000€, dobbiamo prepararci mentalmente al fatto che la destinazione delle fotografie e video che faremo difficilmente potrà andare oltre alla divulgazione sui social networks, di conseguenza verranno riprodotti su schermi piccoli dove non è necessario mostrare particolari dettagli. La motivazione risiede nel fatto che per poter volare, il drone di categoria "consumer"(commerciale) non può avere un peso sostenuto, di conseguenza le fotocamere montate avranno un sensore d'immagine molto piccolo, equiparabile a quello delle action camera o degli smartphone di fascia alta. A questo fattore aggiungiamo la stabilizzazione digitale, essenziale per poter fare fotografie e video stabili, che ha però il problema di ridurre la superficie utilizzabile sul sensore e di conseguenza la qualità. Il drone è comunque in grado di regalare grandi soddisfazioni, se doveste mai decidere l'acquisto vi consiglio di affacciarvi ad un negozio di fotografia o ad un esperto per poter scegliere il prodotto che effettivamente è adatto a voi.

drone fotografia di viaggio


Obiettivi e Attrezzatura


  • Obiettivi Fissi: Come dice il nome stesso, sono obiettivi con una determinata lunghezza focale che non permette di essere aumentata o diminuita. Il lato positivo di questi obiettivi è che in generale offrono un'ottima qualità di immagine in quanto, la mancanza di uno zoom fa sì che il numero di lenti presenti all'interno dell'obiettivo è limitato, di conseguenza la luce trova meno "passaggi" per raggiungere il sensore. Il lato negativo però è la relativa versatilità della macchina fotografica davanti ai vari scenari che un viaggio può presentare, potreste quindi sentire la necessità di acquistare vari obiettivi, comportando costi elevati ed una certa importanza di peso e volume da trasportare. 

  • Obiettivi Zoom: Gli obiettivi zoom sono versatili e ideali per catturare una varietà di soggetti e scene durante il viaggio. A differenza degli obiettivi fissi però, avendo più lenti interne per permettere appunto lo zoom, sono generalmente pesanti e permettono un ingresso ridotto di luce limitando la qualità dell'immagine. La loro versatilità li rendono però la tipologia di obiettivo che porto sempre con me e che con maggiore dispiacere me ne allontanerei.

  • Obiettivi Grandangolari: Gli obiettivi grandangolari sono perfetti per catturare paesaggi mozzafiato e panorami. Consentono di includere più dettagli e profondità nelle vostre immagini. Generalmente sono obiettivi fissi, per avere una buona qualità di immagine sono solitamente costosi in quanto per evitare distorsioni ai lati dell'immagine è richiesta un'alta qualità di lavorazione.

  • Batterie di Ricambio: Assicuratevi di portare con voi batterie di ricambio per la vostra macchina fotografica, specialmente se prevedete di essere lontani da una fonte di alimentazione per lunghi periodi di tempo. Le temperature fredde possono anche influenzare la durata della batteria, quindi tenete questo in considerazione durante le vostre escursioni invernali.

  • Treppiede: Fondamentale per la fotografia notturna, ci permette di poter tenere la fotocamera ferma nella stessa posizione per il tempo necessario a scattare una fotografia in lunga esposizione. Il principale problema dei treppiedi in viaggio nasce dal peso e ingombro, il costo di un buon treppiede in carbonio dal peso di circa 1kg si aggira attorno ai 150€. Diffidate dei treppiedi a costi stracciati, sono purtroppo materiali che richiedono una determinata precisione nella lavorazione ed assemblaggio. Un treppiede di qualità può sensibilmente migliorare la nostra fotografia in varie situazioni.

  • Cinghia e clip per zaino: Una cinghia per la fotocamera è talmente essenziale in un viaggio che è sempre meglio ribadire la sua importanza, anche se può sembrare scontato. Indossarla vi permette di avere le mani libere e di prevenirne una caduta accidentale.Un accessorio molto comodo e poco conosciuto è la clip per zaino, consiste in una placca da applicare allo spallaccio dello zaino, alla cintura dei pantaloni o su altri passanti che, grazie ad una piastra dedicata, permette di "appendere" la fotocamera e trasportarla in sicurezza lasciando le mani libere ed il nostro dispositivo vincolato a noi.


Aspetti Logistici


  • Trasporto: Considerate il peso e le dimensioni della vostra attrezzatura fotografica quando pianificate il vostro viaggio. Assicuratevi di avere uno zaino comodo e resistente per trasportare la vostra attrezzatura in modo sicuro durante le vostre escursioni.

  • Protezione: Proteggere la vostra attrezzatura fotografica da condizioni meteorologiche avverse è essenziale durante le escursioni. Utilizzate custodie impermeabili o coperture per proteggere le vostre macchine fotografiche e gli obiettivi dalla pioggia, dalla neve e dalla polvere.

  • Manutenzione: Prima di partire per il vostro viaggio, assicuratevi di controllare e pulire accuratamente la vostra attrezzatura fotografica. Rimuovete eventuali residui di polvere o sporco dagli obiettivi e dal sensore e assicuratevi che tutto sia in condizioni ottimali per catturare i vostri momenti speciali.

  • Obiettivi Intercambiabili: Portare con noi vari obiettivi durante un viaggio può invogliarci a cambiarli costantemente, pensando di ottenere il massimo dal contesto. Cercate di pianificate preventivamente quali obiettivi usare e quando cambiarli, in quanto la rimozione dell'obiettivo esporrà il sensore d'immagine all'ambiente, rischiando che si depositi anche un solo granello di polvere che potrebbe rovinarci l'immagine o peggio, si potrebbe creare della condensa sul sensore rischiando di compromettere l'intera macchina fotografica.


Capitolo Bonus: Tecniche Fotografiche PRO


Durante li vostri viaggi, avrete l'opportunità di catturare non solo immagini statiche, ma anche momenti unici e suggestivi utilizzando tecniche speciali della fotografia.

Eccone alcune:


  • Star Trail Photography (Fotografia dei Percorsi delle Stelle): Per creare suggestive immagini dei percorsi delle stelle nel cielo notturno, impostate la vostra macchina fotografica su un treppiede stabile e utilizzate una lunga esposizione. Utilizzate un tempo di esposizione lungo, da diversi minuti a ore, a seconda dell'effetto desiderato. Assicuratevi di essere in un luogo con poco o nessun inquinamento luminoso per ottenere risultati migliori.


  • Time-lapse Photography (Fotografia Time-lapse): Con la fotografia time-lapse, potete catturare il movimento del tempo e dei cambiamenti nel paesaggio circostante durante il vostro cammino. Utilizzate un treppiede stabile e impostate la vostra macchina fotografica per scattare automaticamente foto a intervalli regolari. Il software interno della vostra macchina unirà poi le immagini in sequenza per creare un video che mostra il passaggio del tempo in modo accelerato. Questa tecnica è perfetta per catturare l'alba, il tramonto o il movimento delle nuvole nel cielo o anche un percorso che avete attraversato a piedi o in macchina (ovviamente non usate la macchina fotografica mentre guidate).


  • Light Painting (Pittura con la Luce): La pittura con la luce è un modo creativo per illuminare soggetti durante le vostre escursioni notturne. Utilizzate una torcia o una lampada a LED o anche solo il flash del vostro smartphone per disegnare forme o scrivere parole nell'aria davanti alla vostra macchina fotografica durante una lunga esposizione. Questa tecnica può creare effetti visivi sorprendenti e aggiungere un tocco di magia alle vostre fotografie notturne, inoltre, l'ho sempre trovato un momento di condivisione tra amici e compagni di viaggio molto divertente.


  • Panorama Photography (Fotografia Panoramica): Per catturare l'ampio panorama dei paesaggi che incontrate durante le vostre escursioni, utilizzate la modalità panorama della vostra macchina fotografica o scattate una serie di foto panoramiche e unitele successivamente in post-produzione. Questa tecnica vi permetterà di catturare la bellezza e l'ampiezza dei paesaggi naturali che vi circondano durante il vostro viaggio.Vi permetterà inoltre di poter colmare la carenza di qualità di immagine causata da una ridotta dimensione del sensore di immagine di action camera, smartphone o dei droni.





Sperimentate con queste tecniche durante le vostre escursioni per creare immagini uniche e suggestive che catturino l'essenza e la bellezza del mondo naturale. Ricordate di praticare e sperimentare con le impostazioni della vostra macchina fotografica prima di partire per il vostro viaggio, in modo da essere pronti a catturare ogni momento speciale lungo il percorso.

Infine, se vorrete, potremo sperimentare insieme grazie ai nostri viaggi fotografici!


0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page